Aiuti agli Investimenti Privati

4.2.1 - Trasformazione, Commercializzazione e Sviluppo dei prodotti agricoli nelle Aziende Agroindustriali
agroindustria

Termini per la presentazione delle domande di sostegno

Il Cda con verbale n. 8 del 5 agosto 2019 ha fissato al 22 agosto 2019 ore 12:00 l’apertura del bando per la presentazione delle domande di sostegno, che dovranno essere presentate entro il termine ultimo delle ore 12:00 del giorno 31 ottobre 2019.

Bando Aperto

Obiettivo

Migliorare la prestazione globale delle aziende agro-industriali attraverso innovazioni di processo e di prodotto, privilegiando investimenti sostenibili dal punto di vista ambientale. In una logica di integrazione con il settore agricolo il fine è di migliorare la competitività dei produttori primari integrandoli nella filiera agro-alimentare anche attraverso regimi di qualità.

Beneficiari

Imprese agro-industriali operanti nel settore della lavorazione, trasformazione, commercializzazione dei prodotti agricoli. Spese ammissibili: miglioramento di beni immobili; acquisto di nuovi macchinari, attrezzature, programmi informatici, brevetti e licenze, spese generali.

Condizioni di Ammissibilità

Non essere impresa in difficoltà ai sensi della normativa dell'Unione Europea sugli aiuti di stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà;

Il richiedente deve essere in possesso dell'impianto e/o della superficie di intervento;

Il progetto deve riguardare la fase di lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti in entrata di cui all'allegato I del TFUE, nell'ambito delle filiere ortofrutticola, florovivaistica, vitivinicola, olivicolo-olearia, cerealicola, carne, lattiero-casearia, mentre il prodotto ottenuto dalla trasformazione può non essere un prodotto elencato nell'allegato del trattato UE;

La materia prima lavorata/trasformata deve essere per almeno i 2/3 di provenienza extraziendale;

Il progetto deve garantire una partecipazione adeguata dei produttori agricoli ai vantaggi economici che derivano dagli investimenti (la materia prima deve essere fornita direttamente da produttori agricoli, per una quota superiore al 50% della quantità totale annua acquistata dall'impresa beneficiaria);

Sostenibilità economico-finanziaria del progetto, valutato sulla base di indici di bilancio. Qualora il progetto preveda impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, questi devono rispettare i criteri minimi di efficienza previsti dalla normativa vigente in materia. Inoltre: non devono utilizzare biomassa classificabile come rifiuto; non devono comportare occupazione di suolo agricolo; non devono utilizzare biomassa da produzioni agricole a tanto dedicate; l'energia termica cogenerata deve presentare una quota minima di utilizzo (autoconsumo, vendita, cessione a titolo gratuito) pari al 50%.

Tipo di sostegno

L'aiuto è concesso sotto forma di contributo in conto capitale sulla spesa ammissibile. L'intensità dell'aiuto è fissata nella misura del: 50% della spesa ammissibile di progetto per le Piccole e Medie Imprese; 25% della spesa ammissibile di progetto per le imprese intermedie; 10% della spesa ammissibile di progetto per le grandi imprese. L'importo massimo di spesa ammissibile è pari a € 90.000.

Responsabile della Tipologia

Renato Borriello – 0825 558180 - renatoborriello@galirpinia.it

Bando
Per facilitare la compilazione delle istanze, si rendono disponibili qui di seguito in formato word (compresso) gli allegati al bando.

Allegati 4.2.1 Compilabili

Aperto

News
FAQ